La Certosa - L'idea

L’ispirazione di questo progetto ha attinto forza dallo spirito di un complesso monastico chiamato La Certosa nato intorno all’anno 1000 d.c., verso coloro che erano in difficoltà. La Certosa era un luogo di collaborazione e di integrazione tra persone, nella disponibilità al servizio reciproco, alla solidarietà, un luogo dove tutti erano bene accetti qualsiasi era stata la condizione.

Nel 2016 unendo le nostre forze abbiamo cercato di dare una risposta  se pur piccola ai più deboli, agli ultimi e alle domande incessanti e quotidiane della nostra Società. E’ stata trovata una soluzioneterritoriale per queste complesse ed importanti domande con il progetto LA CERTOSA INCLUSIVA.

La Certosa - L'idea progettuale

La nostra idea progettuale è di creare un luogo nella città dedicata alle persone con disabilità, ai più deboli e ai differenti, usando semplicemente lo spirito anticoche animava le Certose. Abbiamo per obiettivo la costituzione di una vera e propria Comunità Autonoma e Multifunzionale, con Servizi all’avanguardia per i portatori di handicap e non, per le loro famiglie ma allo stesso tempo aperta verso l’esterno. Una Comunità che offra Assistenza Sanitaria ed Attività Multidisciplinari, Ospitalità giornaliera ed una Residenzialità a chi ne avesse bisogno per un tempo più duraturo.

LA CERTOSA INCLUSIVA è un Luogo in Città dove le Differenze diventano Normalità, si estenderà su 24 ettari nel territorio del Comune di Roma Capitale e la Disabilità si farà motore dell’Integrazione, dell’Economia e dell’Occupazione.

Saranno presenti:

  • Centro Sportivo Inclusivo
  • Polo Sanitario Multifunzionale 
  • Laboratori per la Ricerca
  • Laboratori per le Attività Multidisciplinari
  • Strutture di Children Care
  • Unità Abitative di diverse tipologie.

L’obiettivo è di garantire un servizio di assistenza anche a chi non vive nella Certosa ma arriva da fuori.

La Certosa - Economia e Occupazione

Per realizzare La Certosa Inclusiva partirà una Campagna Promozionale per gli Investitori nel Sociale, una raccolta di adesioni nel privato e un Fund Raising. Il progetto coinvolgerà Giovani selezionati in ambito della Città di Roma e Regione Lazio. I Giovani saranno dei “Promotori Sociali Inclusivi”, a cui sarà dato il compito di coinvolgere nella solidarietà tutti i quartieri di Roma, all’inizio il loro reddito sarà progressivo alle adesioni raccolte affinché gli investimenti nel Sociale realizzeranno in vari step i moduli operativi. I Promotori cominceranno a lavorare con la propria mansione specifica e saranno regolarmente retribuiti con l’aggiunta del reddito derivante dalle adesioni raccolte. Ci sarà uno Sportello Trasparenza e Legalità e sarà a disposizione di tutti coloro che vorranno aderire, sostenere o avere le informazioni sulla Certosa Inclusiva.